L’Atlante della Vergogna rappresenta il mondo attraverso le relazioni tra spazio abitato, architettura e sentimento della vergogna. Nel libro si toccano 40 nazioni attraverso 8 temi che propongono al lettore di riflettere e mettere in dubbio le ragioni sociali, politiche, economiche, culturali che ci fanno percepire negativamente un edificio, una città, un quartiere. L’Atlante è un tentativo di misura dei valori che uniscono o dividono il nostro tempo, dove il metro usato è il giudizio che diamo ai modi di abitare e costruire lo spazio. Accostando “la più sociale delle emozioni” alla “più sociale delle arti” l’Atlante disegna una geografia di valori ed emozioni collettive; una mappa dei territori del mondo al limite tra l’intimo e l’universale.


a cura di Fabio Ciaravella
Atlante della Vergogna
Una seduta psicoanalitica collettiva per l’architettura europea
39,00€
19,50€
isbn 9788862423991
edizione corrente 10 / 2020
prima edizione 10 / 2020
lingua Italiano/Inglese
formato 24x30cm
pagine 184
stampa colore
rilegatura cartonato
copertina download
Aggiungi al carrello
Il curatore
Fabio Ciaravella PhD in Architecture and Urban phenomenology, è stato fellow del M.I.T. Art, Culture and Technology di Boston. Insegna sociologia presso la Scuola di Architettura dell’Università di Firenze e Innovazione sociale e arte pubblica all’inte...

Fabio Ciaravella PhD in Architecture and Urban phenomenology, è stato fellow del M.I.T. Art, Culture and Technology di Boston. Insegna sociologia presso la Scuola di Architettura dell’Università di Firenze e Innovazione sociale e arte pubblica all’interno del master Futuro Vegetale. Al centro della sua ricerca sono le relazioni tra scienze sociali, architettura e arte. è tra i fondatori del collettivo di artisti Studio++ con il quale ha esposto in contesti nazionali ed internazionali e realizzato opere permanenti per lo spazio pubblico. Direttore del progetto Architecture of Shame ha curato il percorso di ricerca ed espositivo confluito nell’Atlante della Vergogna (Letteraventidue, 2020) dove si raccoglie una parte della ricerca europea condotta in occasione di Matera 2019.

 

Leggi ancora