Fotografie di Massimo Sordi

 

Le architetture per la raccolta e il contenimento dell’acqua in India esprimono la ricerca di una spazialità che non si esaurisce nella volontà di rispondere ad un presupposto di tipo funzionale ma rivela profondi legami con il valore spirituale riconosciuto all’acqua. Realizzate tra il VI e il XX secolo, esse esprimono la cristallizzazione di modelli riconducibili principalmente al pozzo e alla cisterna rappresentando oggi un patrimonio architettonico tanto vasto quanto singolare, purtroppo in gran parte abbandonato. 
Il volume cerca di rispondere ad una serie di interrogativi: le architetture per l’acqua continuano ad accertare l’immagine identitaria dei luoghi e delle comunità insediate? 
Esiste un principio di armonia tra specifiche configurazioni tipologiche – baoli, kund e tank – e forma architettonica, diretta alla celebrazione del vuoto da cui tutto ha origine?

Stefania Rössl
INDIA
WATER ARCHITECTURE
isbn 9788862425292
collana Alleli | Research
numero 98
edizione corrente 2 / 2022
prima edizione 2 / 2022
lingua Italiano/Inglese
formato 22x22cm
pagine 328
stampa colore
rilegatura brossura
copertina download
l'autore
Stefania Rössl insegna Composizione Architettonica e Urbana presso il Dipartimento di Architettura dell’Università di Bologna. Tra i fondatori di OMNE, coordina progetti sulle trasformazioni del territorio investigando la relazione tra architettura e paesaggio...

Stefania Rössl insegna Composizione Architettonica e Urbana presso il Dipartimento di Architettura dell’Università di Bologna. Tra i fondatori di OMNE, coordina progetti sulle trasformazioni del territorio investigando la relazione tra architettura e paesaggio contemporaneo. La sua attività di ricerca verte principalmente sullo studio dell’architettura e della città indiana, sul tema ha pubblicato: India. Architettura Contemporanea, Motta-Il Sole 24 Ore, Milano 2009; Massimo Sordi. Indian Photographs (a cura di), Alinea, Firenze 2010; Housing in India. Charles Correa, Balkrishna Vithaldas Doshi, Raj Rewal, Quodlibet Studio, Macerata 2018.

Leggi ancora

della stessa collana