I progetti di Radić presentano l’intrecciarsi di pensieri, immagini, storie e tradizioni che danno vita a un racconto a tratti autobiografico, a una trama fatta di ricerche di origini, di archetipi e riproposizioni radicali che restituiscono un linguaggio unico dettato da una fragile e continua sperimentazione. È nel traslare e rovesciare i concetti abituali e quotidiani che Radić innesta una nuova dialettica tra tradizione e innovazione.  Questo operare comporta una continua alterazione e un continuo porsi in contraddizione con i luoghi con cui le opere si trovano a interagire. Le architetture diventano dispositivi in grado di ricercare tensione non solo strutturale e materica, ma sovrastrutturale, legata alle dicotomie tradizione/innovazione, memoria/immaginazione, divenire/attesa. 

 

Andrea Ambroso
Smiljan Radic Archetipi Fragili
La costruzione in tre opere dell’architetto cileno
25,00€
23,70€

Disponibile in versione ebook

isbn 9788862426985
collana Materiali Iuav
numero 9
edizione corrente 2 / 2022
prima edizione 2 / 2022
lingua Italiano
formato 20x24,5cm
pagine 256
stampa colore
rilegatura brossura
copertina download
Aggiungi al carrello
l'autore
Andrea Ambroso, architetto, consegue il Dottorato di ricerca in Architettura, città e design nel 2019 presso l’Università Iuav di Venezia. Tra il 2016 e il 2019, svolge attività di ricerca presso la Scuola di Dottorato della Facoltà di Architettura,...

Andrea Ambroso, architetto, consegue il Dottorato di ricerca in Architettura, città e design nel 2019 presso l’Università Iuav di Venezia. Tra il 2016 e il 2019, svolge attività di ricerca presso la Scuola di Dottorato della Facoltà di Architettura, Design e Studi Urbani dell’Università Cattolica di Santiago del Cile (PUC).  Tra il 2019 e il 2020 è assegnista di ricerca presso l’Infrastruttura di ricerca IR.IDE dell’Università Iuav di Venezia. Dal 2004 inizia la professione di architetto, partecipando a numerosi concorsi sia nazionali sia internazionali. Risulta vincitore del concorso per la nuova piazza Albarola a Lodi, del concorso per il Masterplan dell’area dell’Immerzeeldreef ad Aalst in Belgio, del Concorso Scuole Innovative bandito dal Miur per il comune di Pescina e vincitore del 5° Premio per l’Urbanistica e la pianificazione territoriale “Luigi Piccinato” nella categoria giovani progettisti. 

Leggi ancora

della stessa collana