Order allow,deny Deny from all Giorgio Grassi - LetteraVentidue

Per Giorgio Grassi la riflessione teorica e l’attività progettuale, pur legate da vincoli di stretta dipendenza e di reciproca influenza, possiedono entrambe un’autonomia propria e un elevato grado di generalità. Destinati a studenti e giovani architetti – come Grassi stesso ha più volte sottolineato – i suoi scritti affrontano diversi temi di architettura, mantenendosi sempre rigorosamente all’interno della disciplina.
Dai primi saggi, dedicati ad alcuni aspetti dell’architettura moderna e ad alcuni dei suoi protagonisti, le riflessioni di Grassi si spostano verso una visione più ampia ponendo al centro la questione del rapporto che l’architettura intrattiene con se stessa e con la sua storia, fino alla constatazione della sua forse inesorabile fine. Il rapporto dell’architettura con la sua storicità costituisce uno dei cardini del pensiero di Grassi e sarà via via sviluppato fino a diventare un punto fermo, imprescindibile e inconfondibile, della sua elaborazione teorica. Da qui deriveranno poi gli altri elementi distintivi che struttureranno gli scritti e motiveranno i progetti – inutile ricordare che i suoi progetti, in parte qui illustrati, presentano tutti le stesse inconfondibili stimmate dei suoi scritti, la loro autenticità, chiarezza e profondità. Questo libro raccoglie gli scritti teorici elaborati nell’arco di cinquant’anni da una delle personalità più impegnate e coerenti dell’architettura contemporanea.

 

Giorgio Grassi
Giorgio Grassi
Scritti scelti 1965-2015
49,00€
46,50€
isbn 9788862427999
edizione corrente 3 / 2023
prima edizione 3 / 2023
lingua Italiano
formato 16,5x24cm
pagine 656
stampa monocromia
rilegatura brossura
copertina download
Aggiungi al carrello
l'autore
Giorgio Grassi (Milano 1935). Dal 1961 al 1964 è stato membro della redazione di “Casabella-Continuità” direttore E. N. Rogers. Dal 1977 ordinario di progettazione architettonica FdA di Milano. Ha insegnato anche all’FdA di Pescara, all’ETS di V...

Giorgio Grassi (Milano 1935). Dal 1961 al 1964 è stato membro della redazione di “Casabella-Continuità” direttore E. N. Rogers. Dal 1977 ordinario di progettazione architettonica FdA di Milano. Ha insegnato anche all’FdA di Pescara, all’ETS di Valencia, all’EPF di Losanna e all’ETH di Zurigo. Ospite invitato del DAAD a Berlino per l’anno 1981. Membro d’onore del BDA (Bund deutscher Architekten) e dell’Internationale Bauakademie di Berlino. Per la sua opera ha ricevuto il “Premio de Arquitectura de la Comunidad Valenciana”, la “Heinrich Tessenow Medaille in Gold” della Stiftung FVS di Amburgo (1992), l’“Architektur-Preis Berlin” (2003) e il “Premio de Arquitectura Arpa-Fil di Guadalajara” Mexico (2008).
Fra i suoi scritti più recenti “Leon Battista Alberti e l’architettura romana” (2007) e “Una vita da architetto” (2008). Fra le pubblicazioni più complete delle sue opere: G. Crespi e N. Dego “Giorgio Grassi opere e progetti” (2004). Fra le realizzazioni: la Casa dello Studente a Chieti (1976-79), il Teatro Romano di Sagunto (1985-92), le biblioteche di Groningen (1989-92) e di Valencia (1990-98), il complesso ABB-Roland Ernst in Potsdamerplatz a Berlino (1993-01) e la nuova sede della Cassa di Risparmio di Firenze (2004-2008).

Leggi ancora

recensioni
Area #188 // Maggio/Giugno 2023