Villa Savoye è una delle icone dell’arte del XX secolo; costituisce, nell’immaginario collettivo degli architetti, uno dei principali paradigmi della modernità. La sua attualità è funzione della molteplicità di significati e interpretazioni possibili, dell’impulso ermeneutico che, nel corso del tempo, ha suscitato e continua a suscitare: ogni generazione ha potuto leggervi, dalle proprie diverse prospettive culturali, infiniti temi e infinite lezioni.

Bruno Messina
Villa Savoye
e la poetica dell'ossimoro
12,00€
6,00€

Disponibile in versione ebook

isbn 9788862421171
edizione corrente 5 / 2014
prima edizione 5 / 2014
lingua Italiano
formato 12x18cm
pagine 96
stampa bicromia
rilegatura brossura
copertina download
Aggiungi al carrello
l'autore
Bruno Messina nato a Catania nel 1960, si laurea in Architettura all'Università Federico II di Napoli nel 1986. Dal 2000 è docente di Progettazione architettonica e urbana presso la facoltà di Architettura dell'Università di Catania. Il suo lavoro progett...

Bruno Messina nato a Catania nel 1960, si laurea in Architettura all'Università Federico II di Napoli nel 1986. Dal 2000 è docente di Progettazione architettonica e urbana presso la facoltà di Architettura dell'Università di Catania. Il suo lavoro progettuale è documentato da pubblicazioni su riviste nazionali e internazionali. Ha partecipato a varie mostre e ha svolto attività di ricerca alla Facoltà di Architettura dell'Università di Porto (1988) e alla Fondation Le Corbusier di Parigi (2006). Tra le sue pubblicazioni: Le Corbusier, eros e logos, Clean, 1987, Spazi domestici del ventesimo secolo, Letteraventidue, 2008, Percorsi di architettura, Libria, 2008, Villa Savoye e la poetica dell’ossimoro, Letteraventidue, 2014. Ha curato le edizioni italiane di Une petite maison e di Mise au point di Le Corbusier.

 

 
Leggi ancora

dello stesso autore