Order allow,deny Deny from all Il gioco creativo - LetteraVentidue

Il libro raccoglie una selezione di sedici Architetture realizzate da Maurizio Bradaschia, raggruppate in quattro sezioni che sviluppano i temi della residenza (l'abitare), dell'edificio pubblico (il governare), dello spazio pubblico (il comunicare) e dello spazio per il lavoro (il lavorare). Il testo si pone quale sintesi di una personale teoria del progetto dell’autore. Teoria intesa quale insieme coerente di risposte a domande essenziali, capaci di spiegarla soprattutto come sistema insieme estetico e costruttivo.

Maurizio Bradaschia
Il gioco creativo
16 idee costruite
isbn 9788862420969
edizione corrente 2 / 2014
prima edizione 2 / 2014
lingua Italiano
formato 17x22cm
pagine 128
stampa colore
rilegatura brossura
copertina download
l'autore
Maurizio Bradaschia (Trieste, 1962) – iF Design Award 2017, Iconic Awards 2017, Iconic Awards 2018, German Design Award 2018-2019-2020, German Brand Design 2019, BIG SEE Award 2019-2020-2021 – si laurea in Architettura presso lo IUAV nel 1987 con Luciano Semerani. Ph.D. ...

Maurizio Bradaschia (Trieste, 1962) – iF Design Award 2017, Iconic Awards 2017, Iconic Awards 2018, German Design Award 2018-2019-2020, German Brand Design 2019, BIG SEE Award 2019-2020-2021 – si laurea in Architettura presso lo IUAV nel 1987 con Luciano Semerani. Ph.D. presso l’Università “La Sapienza” di Roma, insegna “Progettazione Tecnologica e Ambientale” a Trieste. Fa parte del Collegio Docenti del Dottorato di Ricerca in Architettura - Teorie e progetto dell’Università di Roma, Sapienza, Dipartimento di Architettura e Progetto. Ha tenuto seminari e conferenze presso la Columbia University di New York, la Facoltà di Architettura di Las Palmas di Gran Canaria, la Technische Universitat Wien, la Facoltà di Architettura della Tianjin University in Cina, la Facoltà di Architettura dell’Obafemi Awolowo University di Ile Ife in Nigeria e nelle principali Università italiane; ricercatore nel Settlement Upgrading Programme (SUP), United Nations Centre for Human Settlement (Habitat), Informal Settlement Upgrading in the city of Ibadan (Nigeria); è stato componente il working team transnazionale italiano nel progetto Vision Planet (UE Interreg IIC). Inoltre è stato componente del tavolo tecnico TEM (Trans European Motorway – ECE-UN). È fondatore e Direttore della rivista internazionale di Architettura, Arte, Comunicazione e Design “Il Progetto”. Ha partecipato alla 7° Mostra Internazionale di Architettura de La Biennale di Venezia (2000) “La sperimentazione del nuovo, giovani architetti italiani: un incontro sulla condizione contemporanea”. È stato uno dei 65 architetti invitati alla Mostra “Dal futurismo al futuro possibile nell’architettura italiana” in occasione delle manifestazioni per Italia in Giappone 2001. È stato co-progettista del Master Plan per Trieste Expo 2008, progetto esposto alla 9° Mostra Internazionale di Architettura de La Biennale di Venezia, Metamorph (2004); è tra gli architetti italiani pubblicati nel catalogo del Padiglione italiano della 10° Mostra Internazionale di Architettura de La Biennale di Venezia (2006); è stato invitato tra gli architetti internazionali nel padiglione ungherese alla 12° Mostra Internazionale di Architettura de La Biennale di Architettura di Venezia (2010). Esperto PNRR nel progetto 1000 Esperti (Presidenza Consiglio dei Ministri – Dipartimento Funzione Pubblica), è stato Assessore alla Pianificazione Territoriale del Comune di Trieste.

 

Leggi ancora

dello stesso autore