Autobiografia di design di un imprenditore anomalo e curioso che con grande entusiasmo si è lanciato nella sperimentazione di nuove forme, linguaggi e logiche produttive, coinvolgendo designers molto diversi fra di loro.

Storie di progetti e di amicizie, con De Pas, D’Urbino, Lomazzi, Santachiara, Ferreri, Rashid, Pesce, Rotella, Mendini, con retroscena gustosi, racconti di viaggi, incontri ed emozioni intervallate da note personali di un viaggiatore instancabile e curioso, innamorato della bellezza e della vita.

Dalle biciclette del nonno Quattrocchio a Zerodisegno passando per Vancouver, New York, Portofino, Newport, Venezia, Miami, Cortina, Bahamas.

Prefazione Paolo Lomazzi | Art direction Italo Lupi

Carlo Poggio
STORIA DI UN UOMO CHE NELLA VITA HA FATTO ZERO
22,00€
20,90€
isbn 9788862427975
current edition 2 / 2023
first edition 2 / 2023
language Italian
size 14x23cm
pages 144
print color
binding paperback
copertina download
the author
Carlo Poggio nasce acquario da una famiglia di imprenditori con unità produttive in Italia ed Argentina. Il nonno fabbrica le biciclette Quattrocchio ed il padre Pino il “mosquito” e gli espositori. Laureato in giurisprudenza entra in azienda apportando la sua passione creati...

Carlo Poggio nasce acquario da una famiglia di imprenditori con unità produttive in Italia ed Argentina. Il nonno fabbrica le biciclette Quattrocchio ed il padre Pino il “mosquito” e gli espositori. Laureato in giurisprudenza entra in azienda apportando la sua passione creativa. Ha tenuto lezioni e lectures nelle facoltà di Architettura e Design sia in Italia che all’estero.
Dopo aver vissuto lunghi periodi negli USA, ora vive prevalentemente in Italia, ha un figlio del quale è orgoglioso ed una moglie indomita che proietta la sua ombra su di un rosaio senese.
- Negli anni ottanta fonda il marchio Zero e con i designers DePas, D’Urbino e Lomazzi e realizza un sistema modulabile all’infinito che diventa un bestseller internazionale nel mondo dell’exhibit industry.
- Apre la succursale Zero US Corporation nel Rhode Island e due anni più tardi lo storico show room Zero Soho a New York.
- Con il marchio Zero diventa international sponsor del Guggenheim Museum, nonché dell’Aia (American Institute of Architects) e membro onorario dell’Art Directors Club di New York.
- Negli anni novanta fonda il marchio Zerodisegno catalizzando intorno a se famosi designers fra i quali Lomazzi, Santachiara, Pesce, Rashid.
- Nel 2000 al Peggy Guggenheim a Venezia viene presentata la collezione Marengo Modular Tables.
- Negli anni successivi Carlo Poggio dà vita al progetto Zerodisegno Art & Design che genera oggetti sontuosi e pezzi in edizione limitata.
- Crea il marchio Nobody’s Perfect che contraddistingue la collezione di pezzi unici e diversi realizzata con Gaetano Pesce.
- Con Mimmo Rotella e Marco Ferreri realizza la Decollages collection e con Alessandro Mendini i pezzi scultorei DIADAINCONSUPERTRAFRA.
- Nel 2010 il Ravello Festival dedica la sezione design, al lavoro svolto da Carlo Poggio con la sua Zerodisegno, dal titolo “Madness is freedom“.

Read more