Una biografia critica che comprende in un discorso denso e unitario, insieme al lavoro dell’architetto, l’analisi della sua formazione culturale, dell’impegno intellettuale e politico e anche, il rilievo tragico assunto dalla sua esistenza negli ultimi anni.
Accanto all’illustrazione della maggior parte dei progetti nei grafici e nelle foto d’epoca, il libro è arricchito dalle straordinarie fotografie di Dennis Marsico che fanno vivere le architetture di Terragni insieme ai fruitori in una inedita e umanissima relazione.

«Uno dei migliori testi sull’architettura contemporanea italiana contemporanea».
Francesco Tentori

«Dopo i convegni, le commemorazioni, i numerosi saggi critici degli ultimi decenni sembrava che su Giuseppe Terragni non ci fosse più nulla da dire. Invece la monografia di Saggio riapre il tema».
Bruno Zevi

Antonino Saggio
Giuseppe Terragni
Una biografia critica
29,00€
27,50€
isbn 9788862427012
book series Monovolume
number 6
current edition 11 / 2022
first edition 11 / 2022
language Italian
size 16,5x24cm
pages 236
print color
binding paperback
copertina download
presskit download
Add to cart
the author
Antonino Saggio, architetto, è ordinario di Composizione a “Sapienza” di Roma e fa parte del Diap dalla fondazione del dipartimento. La sua attività sonda i risvolti per la teoria, ma anche per lo sviluppo del progetto, dell’informatica in architettur...

Antonino Saggio, architetto, è ordinario di Composizione a “Sapienza” di Roma e fa parte del Diap dalla fondazione del dipartimento. La sua attività sonda i risvolti per la teoria, ma anche per lo sviluppo del progetto, dell’informatica in architettura; ne è esempio la collana nata nel 1998 “The IT Revolution in Architecture” che con i suoi 38 volumi in diverse lingue ha contribuito a delineare un nuovo paradigma per il progetto. Altro aspetto del suo lavoro, verte sui temi dello spreco di suolo e sul ruolo delle infrastrutture ecologiche nella città costruita e si esplica in una intensa attività didattica, editoriale e progettuale. L’attività di docente di Composizione architettonica si lega allo sviluppo di una teoria e di una critica della architettura contemporanea attraverso una scrittura pertinente alle metodologie del pensiero progettuale. In questo ambito si inserisce la presente monografia, ma anche il libro dedicato a Giuseppe Pagano (Dedalo 1984), a Louis Sauer (Officina 1988), a Peter Eisenman e a Frank Gehry (Testo&Immagine 1996 e 1997) e il volume di taglio storiografico Architettura e modernità. Dal Bauhaus alla rivoluzione informatica (Carocci 2010). Presente in molti periodici nazionali e internazionali, Saggio ha insegnato a lungo all’estero in particolare alla Carnegie-Mellon di Pittsburgh USA e all’ETH di Zurigo.
È stato stretto collaboratore di Bruno Zevi e ne ha continuato l’azione editoriale nella Universale di Architettura.

Read more

from the same book series